Share

Racconti di Viaggio

Home/Racconti di Viaggio
luglio 29, 2018
Budapest è conosciuta per la sua doppia anima. Da una parte la moderna Pest, con i suoi ristoranti, locali, negozi e hotel. Dall'altra l'antica Buda, di origine romana, dove si possono trovare i monumenti della città più conosciuti. Questa è una città che sa incantare per la bellezza dei suoi palazzi, per l’atmosfera vagamente malinconica e solenne.  L'atmosfera fin de siècle che si respira deriva dal fatto che i suoi edifici furono costruiti in gran parte durante il boom industriale, periodo di massimo splendore della città.
marzo 1, 2018
Ogni volta che racconto la mia esperienza di viaggio in Asia le persone rimangono affascinate, per questo ho deciso di realizzare questo post con molte informazioni utili per chi ha intenzione di organizzare un viaggio in Thailandia, Malesia e Singapore. L’idea iniziale era quella di intraprendere un viaggio dedicato alla scoperta della cultura, dei paesaggi meravigliosi che questi paesi racchiudono e delle spiagge paradisiache. Quest’avventura è stata affrontata con un amico che non vedevo e frequentavo da anni, quello che ci legava però era la stessa passione per i viaggi.
febbraio 28, 2018
Il cuore della Scozia tra castelli e leggende. Pittoresca, terra di eroi leggendari, montagne imponenti, paesaggi magnifici, antiche foreste, vallate solitarie e silenziose, fiumi e laghi che si confondono con i profondissimi fiordi dell'oceano e territori selvaggi che sapranno togliervi il fiato. Non vi resta che andare a scoprire le storie uniche di questi paesaggi e di queste meraviglie architettoniche.
febbraio 27, 2018
Chi viaggia a capodanno viaggia tutto l'anno. Vii racconto il viaggio intrapreso: 9 giorni on the road attraverso l'Europa centro-orientale toccando le seguenti città: Graz, Vienna, Bratislava, Budapest, Zagabria e Lubiana
febbraio 26, 2018
Per noi amanti dei viaggi la Scandinavia ha sempre rappresentato una tappa affascinante e suggestiva, un “must” immancabile prima o poi nella vita. La bellezza dei paesaggi da cartolina delle città nordiche, l’organizzazione perfetta e tutte quelle caratteristiche così diverse dalla nostra realtà quotidiana sono quasi impossibili da resistere per chi come noi ha sete di scoperte.
Il complesso in questione è enorme, oltre venti edifici a più piani completamente abbandonato a se stesso. La struttura non crea particolare timore, si respira tanta disperazione, le mura riecheggiano ancora delle grida disperate di centinaia di persone, alcune nate, cresciute e morte dentro questo complesso. Penetrare in quel luogo significa entrare in una bolla di tempo sospesa, in cui a dominare le tue emozioni sono sensi che solitamente restano sopiti, a capo di tutti una fortissima empatia stimolata in continuazione da spunti visivi forti.
error: