Share

Il Clarion Hotel Copenhagen Airport, dove il mondo intero si riunisce

Home/Hotel e Resort/Il Clarion Hotel Copenhagen Airport, dove il mondo intero si riunisce
Il Clarion Hotel Copenhagen Airport, dove il mondo intero si riunisce

Il Clarion Hotel Copenhagen Airport è perfetto per tutti coloro che arrivano tardi in aeroporto, oppure per tutti quelli che hanno un volo presto al mattino. Un luogo ideale dove il mondo intero si riunisce in un flusso continuo all’interno di questo spazio internazionale pieno d’arte, musica e cibo.

La sua posizione è ottima, situato a soli due minuti a piedi dal terminal 3 ma anche a pochi passi dal Terminal 2 per i voli Low Coast. I collegamenti per il centro città di Copenaghen sono ottimi, 15 minuti in metro o in treno oppure 30-35 minuti in autobus. L’accesso alla metro può essere effettuato direttamente dall’aeroporto al Terminal 3, mentre è possibile raggiungere a piedi l’acquario Blue Planet e la laguna di Amager Strand.

Appena si entra al Clarion Hotel Copenhagen Airport si viene accolti nella hall di questo edificio moderno appositamente costruito per avere molta luce all’interno con soffitti altissimi, uno spazio molto interessante con schermi di informazioni sui voli e una pavimentazione in legno lucido che porta nelle diverse aree. La prima area a cui ci si trova davanti è un salotto modulare che arriva fino alla reception sormontato da vasi di orchidee, dietro quest’ultima si trova invece un ristorante e un bar con una vista verso il cielo tramite il pozzo di luce centrale che copre i dodici piani della struttura.

Son ben 383 le camere all’interno del Clarion Hotel, tutte spaziose e dotate di moderni arredi scandinavi. Le loro camere più piccole sono in realtà le più grandi della città, partono da 33 mq e sono molto ariose e luminose grazie ai vari infissi a tutt’altezza. Indipendentemente dal fatto che tu stia cercando una camera semplice o una camera lussuosa per una notte o per un soggiorno in famiglia, il Clarion Hotel Copenhagen Airport offre una vasta possibilità di scelta. Le camere standard sono ordinate e luminose, con colori neutri e legni chiari, sono di grosse dimensioni e sono dotate di aria condizionata, minibar e set di cortesia. Le camere più lussuose sono la Deluxe e l’Executive, con cuscini extra sul letto e delle trame su specchi, tende e testate del letto di Hans Christian Andersen, uno scrittore e poeta Danese famoso per le sue fiabe. Queste sono anche le camere che rimangono più in alto nell’edificio, con vista sulla città, sull’aeroporto o sul mare.

Molto utili per chi avesse diverse esigenze di lavoro le 29 sale conferenze e riunioni che possono ospitare da 4 a 500 perone, inoltre 14 di queste sale sono appena state rinnovate e sono situate al quarto piano del Terminal 3.

Questo non è l’unico rinnovo e cambiamento di questo Hotel, infatti sempre recentemente il marchio è cambiato da Hilton a Clarion, però il personale è rimasto lo stesso quindi il servizio è perfetto soprattutto nella reception. Dei servizi aggiuntivi disponibili nella reception ci sono una macchina per il check-in automatico, uno schermo per prenotare un taxi e un bancomat. Si può anche noleggiare una bicicletta al costo di 130 corone danesi al giorno, circa 17 euro, oppure andare nella palestra aperta 24 ore su 24, oppure approfittare della spa con bagno turco o della piscina riscaldata con acqua salata.

Molto interessante anche il ristorante, entro la fine di quest’anno apriranno il loro nuovo concept Kitchen & Table di Marcus Samuelsson ovvero uno dei cuochi preferiti di Barack Obama. Quello che si potrà affrontare sarà un vero viaggio culinario che unisce perfettamente gli ingredienti nordici alle tradizioni e sapori locali di Manhattan.

Infine sono davvero bellissime le iniziative a cui partecipa questo Hotel, una di queste è la collaborazione con Unicef dal 2008. Insieme ai vari ospiti dell’hotel aiutano i bambini della Cambogia che sono a grandissimo rischio nella tratta di esseri umani, una delle attività più grandi del mondo e che colpisce ogni anno oltre 1,2 milioni di bambini. Il loro progetto chiamato “Sweet Dreams Stay” prevede che gli ospiti dell’hotel possano scegliere di non far pulire la loro camera in cambio di una donazione di 10 corone all’Unicef, Tutto quello che devono fare è appendere il cartello Sweet Dreams Stay alla porta prima delle 23.00. In questo modo si può garantire ai bambini un posto sicuro dove dormire, cure e opportunità di andare a scuola.

Nessun commento on This Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: