Share
Lumix S1R: prova della fotocamera Full-Frame nelle vie di Torino
Nell'ultimo mese ho finalmente testato la nuova Full-Frame Lumix S1R, una fotocamera sorprendente progettata per dare il massimo senza nessun compromesso. Come al solito questa è la mia recensione dopo una prova sul campo, non vedrete quindi foto in macro con dettagli croppati o scatti con ISO differenti ma soltanto i miei pareri dopo una lunga prova e delle foto nella galleria in fondo all'articolo. Queste mirrorless della serie S si dividono in due versioni, la S1 da 24,2 MP e la S1R da 47,3 MP. Io ho avuto la fortuna di poter utilizzare la top di gamma, una fotocamera che si presenta bella grossa, proprio come una reflex full frame di fascia alta, il suo peso infatti è di 1Kg proprio come la Nikon D850.  Il vantaggio di avere una macchina del genere è l'ergonomia, oltre ai molteplici tasti, ghiere e display lcd sulla spalla superiore per i vari parametri di scatto.
Urbex Piemonte, la Villa C. abbandonata dichiarata Monumento Nazionale
11 Novembre, 2019
In questa nuova esplorazione urbex siamo entrati in quella che probabilmente è una delle ville in decadimento più belle d’Italia: la villa C. abbandonata Vorrei partire direttamente dall’interno, dove sono rimasto stupito dal suo impatto maestoso e ordinato. La villa si sviluppa su tre piani fuori terra, mentre nel piano sottostante troviamo delle grandi cantine decorate finemente. Non manca anche una piccola chiesetta ad uso privato ed un caseggiato utilizzato dai custodi. Troviamo anche quella che sembra essere una piccola autorimessa e una serra adibita a vivaio. Quello che possiamo vedere oggi è quindi il risultato di due rifacimenti successivi di un originario castello. Anche il parco retrostante la villa doveva essere bellissimo, con una piscina di abbellimento e con i suoi grandi viali. Questi viali fino a pochi anni fa erano fiancheggiati da imponenti Pioppi che, nel 1996, sono stati abbattuti perchè malati. Si può comunque dire che le sue mura e il suo bellissimo parco non sono solo carichi di sensazioni ma anche di storia. La facciata più bella secondo me rimane quella rivolta verso il giardino con il laghetto, una volta ingresso principale. Sul soffitto dell’antica facciata notiamo infatti uno stemma che simboleggia una città dell’alta Savoia.
Urbex Piemonte, la magnifica e abbandonata villa M.
4 Novembre, 2019
Dopo una grande ricerca troviamo la magnifica e abbandonata villa M., costruita nella seconda metà del XIX secolo, oggi è tristemente lasciata in uno stato di degrado e abbandono. Questa villa si sviluppa su tre piani fuori terra, oltre al seminterrato e al sottotetto. Il terrazzo e il portico si affacciano sulla magnifica e imponente valle dove si può trovare una grotta con al suo interno un laghetto e una fontana. Quest'ultima lascia davvero senza parole, fa venir voglia di fermarsi per scoprirla con calma, qui sento che il tempo si ferma e mi ritrovo in totale empatia con la natura.
Prova della fotocamera mirrorless Sony A7 III in Vietnam
Quest’estate ho avuto finalmente l’occasione di testare la Sony A7 III, una fotocamera che ha letteralmente preso il sopravvento sulle concorrenti e superato in prestazioni anche le classiche reflex. Questa è la mia recensione dopo una prova sul campo, precisamente nel mio viaggio in Vietnam, quindi non vedrete foto in macro con dettagli croppati o scatti con ISO differenti ma soltanto i miei pareri dopo una lunga prova. Rispetto ai modelli precedenti A7 e A7 II, la nuova Sony A7 III è migliorata in tutto, la rivoluzione più grande è il nuovo sensore retroilluminato da 24,2 megapixel oltre all’evoluto sistema di elaborazione delle immagini che rispondono a diverse esigenze di scatto. Durante i miei scatti mi sono potuto rendere conto che questo sensore, anche se con la stessa risoluzione dell’A7 II, garantisce prestazioni eccellenti in condizione di luce intensa e anche in caso di scarsa illuminazione. La Sony la considera una mirrorless full frame basic, ma non ha nulla da invidiare alle sue sorelle maggiori, anzi le ha rubato le qualità migliori. Forse il salto maggiore è stato il sistema AF e i punti di messa a fuoco che sono arrivati ad essere 693 con rilevamenti di fase, più 425 punti AF a rilevamento di contrasto per migliorare la messa a fuoco. Le prestazioni del tracking AF assicurano nella maggior parte delle volte una precisione continua negli scatti, mi è capitato di avere qualche problema ma abbastanza raramente e in condizione di scarsa luminosità.
Lungarno Collection: l’arte di saper accogliere a Firenze
La Lungarno Collection, con le sue dimore storiche e ville di charme, rappresenta un nuovo capitolo per la storia e lo stile di Firenze.Interamente permeata dai valori della famiglia Ferragamo la creatività, l’artigianato e il design caratterizzano tutti gli hotel. Qui ho potuto riconoscere l’unicità di uno stile unico e inconfondibile, con una cura speciale per i materiali, i dettagli, i sapori e le attenzioni.Questa collezione di hotel con forte personalità nasce proprio a Firenze, la culla del Rinascimento e della tradizione artigiana. Si sono però spinti oltre, hanno risalito le colline del Chianti scoprendo una magnifica villa cinquecentesca, sono arrivati al mare con le loro avventure in barca a vela e infine sono giunti a Roma, ad un passo da Trinità dei Monti nel fulcro della moda e della creatività. Quella della Lungarno Collection si può quindi definire come un viaggio nell’Italia più bella.
Viaggiare vuol dire innamorarsi: Thailandia, Malesia e Singapore
Ogni volta che racconto la mia esperienza di viaggio in Asia le persone rimangono affascinate, per questo ho deciso di realizzare questo post con molte informazioni utili per chi ha intenzione di organizzare un viaggio in Thailandia, Malesia e Singapore. L’idea iniziale era quella di intraprendere un viaggio dedicato alla scoperta della cultura, dei paesaggi meravigliosi che questi paesi racchiudono e delle spiagge paradisiache. Quest’avventura è stata affrontata con un amico che non vedevo e frequentavo da anni, quello che ci legava però era la stessa passione per i viaggi.
Castelli e leggende, viaggio nel cuore della Scozia
Il cuore della Scozia tra castelli e leggende. Pittoresca, terra di eroi leggendari, montagne imponenti, paesaggi magnifici, antiche foreste, vallate solitarie e silenziose, fiumi e laghi che si confondono con i profondissimi fiordi dell'oceano e territori selvaggi che sapranno togliervi il fiato. Non vi resta che andare a scoprire le storie uniche di questi paesaggi e di queste meraviglie architettoniche.
Il Sole della Scandinavia: le Capitali del Nord Europa
Per noi amanti dei viaggi la Scandinavia ha sempre rappresentato una tappa affascinante e suggestiva, un “must” immancabile prima o poi nella vita. La bellezza dei paesaggi da cartolina delle città nordiche, l’organizzazione perfetta e tutte quelle caratteristiche così diverse dalla nostra realtà quotidiana sono quasi impossibili da resistere per chi come noi ha sete di scoperte.
Urbex Piemonte, l’enorme manicomio abbandonato di V.
25 Febbraio, 2018
Il complesso in questione è enorme, oltre venti edifici a più piani completamente abbandonato a se stesso. La struttura non crea particolare timore, si respira tanta disperazione, le mura riecheggiano ancora delle grida disperate di centinaia di persone, alcune nate, cresciute e morte dentro questo complesso. Penetrare in quel luogo significa entrare in una bolla di tempo sospesa, in cui a dominare le tue emozioni sono sensi che solitamente restano sopiti, a capo di tutti una fortissima empatia stimolata in continuazione da spunti visivi forti.
Urbex Toscana: La maestosa e ormai abbandonata Villa E.
24 Febbraio, 2018
Di solito quando arriviamo in un posto abbandonato si percepisce un odore particolare, l'odore del legno e della muffa che fanno da padroni. Questa volta invece sembra di essere entrati nella casa di qualcuno assente per una vacanza, nessun pavimento sconnesso e nessun cedimento strutturale, anche se in realtà è disabitata da anni, proprio come ci raccontano gli  abitanti del paese. Sembra di stare in un museo senza una guida, un posto che parla con piccole tracce nascoste aspettando in una bolla di tempo sospeso. Ci sono mobili, vestiti, libri, giocattoli, fotografie e quadri, proprio le figure ritratte in quest'ultime due sembrano osservare il passare del tempo all'interno della villa, ricordandoci che siamo soltanto ospiti per quel momento e invitandoci a riportare questa dimora agli splendori di un tempo. Questo edificio è un vero e proprio monito all'impermanenza e alla provvisorietà di ciò che ci circonda.
Privacy Policy
error: